Se si pensa di poter eliminare la cellulite con un pò di movimento si è in errore. Per poterla contrastare efficacemente bisogna affidarsi ad un medico dello sport che saprà quale azione mirata è più giusta in base al caso e alla gravita.
Lo sport per la cellulite, o meglio per combattere la cellulite, favorito è quello in cui è previsto attività aerobica. Le attività aerobiche, infatti, prevedono una regolarità nell’attività fisica e uno sforzo che se prolungato per almeno venti minuti e per tre volte alla settimana consente di ottenere buoni risultati su fianchi, glutei e cosce. Così facendo i tessuti si ossigenano e si possono riattivare in special modo nelle zone interessate dalla cellulite.

Lo sport aerobico è importante per combattere la cellulite e mantenersi in forma per alcuni motivi che andiamo a sottolineare
Si bruciano le calorie abbastanza facilmente snellendosi nella zona ove si riscontrano più problemi a livello estetico.
Si tonificano i muscoli a favore della massa magra anziché di quella grassa
Si migliora il metabolismo degli zuccheri grazie all’insulina che rilasciata durante l’allenamento evita che gli zuccheri si trasformino in grasso di deposito
Si favorisce una vascolarizzazione dei tessuti, ovvero si contrasta il rallentamento della circolazione venosa e linfatica, prima imputata per la comparsa della cellulite.

Gli sport più efficaci contro la cellulite

Ciclismo

La bicicletta fa lavorare in modo armonico tutta la muscolatura e, in particolare, glutei, cosce e fianchi. L’esercizio aerobico che ne deriva favorisce un’azione di drenaggio che facilita l’eliminazione di liquidi e tossine accumulati nei tessuti cellulitici sugli arti inferiori. Questo sport, eseguito in modo salutare ovvero puntando sulla costanza e non sulla velocità, fa abbassare i livelli di colesterolo e di trigliceridi nel sangue e nei cuscinetti. Insomma si bruciano grasso e calorie attingendo alla propria riserva energetica. La prova bikini è ormai vicina: per un colpo snello meglio pedalare nel verde, sfruttando la naturale resistenza del terreno e dell’attrito sull’asfalto che ossigena meglio i tessuti. Una volta iniziato questo sport, l’importante è continuare con costanza e senza affaticarsi già dalle prime volte, 3 volte la settimana per 30 minuti è sufficiente, per arrivare entro un mese a 1 ora al giorno.

Aquagym

L’aquagym va molto di moda in quest’ultimi anni. Infatti l’acqua aiuta in modo esponenziale chi soffre di cellulite. L’aquagym consiste in una ginnastica dolce che rimodella i punti critici e tutta la silhouette. Risulta essere adatta anche a chi durante l’inverno non ha fatto nulla, o soffre di cervicale o mal di schiena; inoltre l’acqua della piscina, alla temperatura di 30 gradi, aiuta a sciogliere le tensioni articolari e muscolari. Questa ginnastica permette di sciogliere i liquidi accumulati sui fianchi, sui glutei e sulle cosce grazie all’azione meccanica del massaggio idrico e anche grazie ad un leggero effetto osmotico, cioè di scambio, presente anche in acqua dolce. In base al tipo di ginnastica proposta dall’insegnante possono essere utilizzati in concomitanza tavolette, cavigliere, serpentoni, manubri con pesi e altri attrezzi che aumentano la resistenza naturale dell’acqua: l’effetto rimodellante è moltiplicato ed i muscoli dei glutei e delle cosce si tonificano senza fatica. In più, L’aquagym non è soltanto uno ottimo sport per la salute ma è anche divertente: sono, di solito, ore passate in gruppo mentre si compiono esercizi a ritmo di musica. Gli ultimi sono anche piacevoli perchè rilassanti. Però ricorda: questa ginnastica dolce perchè dia risultati deve essere fatta in vasca 2 volte la settimana per 50 minuti almeno per un mese.

Pattinaggio

I pattini in linea in alcuni paesi europei vengono utilizzati come un veloce e divertente mezzo di trasporto. Qui, in Italia, stanno tornando alla ribalta. Interessante è sapere che un’ora di skate si traduce in un trattamento d’urto contro la cellulite mentre in realtà, si stanno anche bruciando 500 calorie senza tanta fatica. Non a caso i pattini fanno eseguire alle gambe gesti molto fluidi, basati sul movimento delle anche: un lavoro prezioso che fa snellire soprattutto i fianchi e fa combattere i cuscinetti localizzati a culotte de chevail. Tuttavia l’azione benefica del pattinaggio non termina qui, la pratica costante consente anche di rassodare le fasce muscolari del grande, medio e piccolo gluteo; avremo cosce toniche ma anche ben rimodellate e affusolate. Il pattinaggio è uno sport che deve esserte praticato poco per volta e richiede alcune raccomandazioni in più. Infatti, anche se all’apparenza sembra semplice, bisogna stare attenti alle cadute brusche e dolorose. Perciò usa il casco e le protezioni per ginocchi e gomiti e inizia su percorsi sicuri. Inizia con 20 minuti, poi aumenta pian piano fino ad arrivare ad un’ora. Vedrai che già dopo un mese i movimenti saranno più fluidi e decisi e la silhouette più snella.

In tutti gli sport aerobici sopraccitati ricorda di cominciare in modo graduale. Infatti chi vuole strafare produrrà acido lattico con conseguente indolenzimento dei muscoli. Risulta essere questo un rischio ulteriore per il tuo problema: lo stress fisico produce cortisolo, un ormone che favorisce la cellulite nelle persone.